Il 28 Luglio 2005 (in attuazione dell'articolo 7 del D.L 387/2003) e 6 Febbraio 2006 sono entrati in vigore i Decreti Legge che permettono di produrre e RIVENDERE ENERGIA ELETTRICA , quindi di GUADAGNARE!
Tale guadagno è facilmente realizzabile tramite la produzione e vendita di energia elettrica sviluppata da pannelli fotovoltaici, che sfruttano l'energia solare.
La nuova legge "conto energia" permette, a chiunque abbia la possibilità di installare un impianto fotovoltaico, di ricevere un incentivo sulla produzione di energia elettrica. É anche possibile vendere questa energia all'Enel per ricevere un ulteriore surplus!
L'incentivo è garantito per 20 anni per legge.
L'impianto ha una garanzia sul funzionamento per ben 25 anni!

Che cos'è il "Conto Energia" e perché è conveniente?

Il "Conto Energia" è il decreto che stabilisce un incentivo per 20 anni per privati, imprese ed enti pubblici che installano un impianto solare fotovoltaico (cioè un impianto che genera elettricità dall'energia solare) connesso alla rete elettrica.

L'incentivo è proporzionale all'energia elettrica prodotta.
Il decreto presenta tariffe incentivanti che privilegiano l'integrazione architettonica dei pannelli nell'edificio ad esempio:

  1. gli impianti installati a terra sono considerati "non integrati",
  2. gli impianti montati sopra le tegole sono considerati "parzialmente integrati",
  3. gli impianti in cui i moduli prendano il posto delle tegole sono considerati "integrati".

Gli incentivi per gli impianti che entrano in servizio nel 2010 sono i seguenti, espressi in € per ogni kWattora prodotto dall'impianto fotovoltaico:


Integrazione architettonica dell'impianto

Potenza nominale dell’impianto

Non integrati
(art. 2, comma 1, lettera b1)

Parzialmente integrati
(art. 2, comma 1, lettera b2)

Integrati
(art. 2, comma 1 lettera b3)

1 kW < P < 3 kW

0,384

0,422

0,470

3 kW < P < 20 kW

0,365

0,403

0,442

P > 20 kW

0,346

0,384

0,422


€/kWattora

L'incentivo viene pagato su tutta l'energia prodotta dall'impianto che installiamo, non soltanto su quella in eccesso che riversiamo alla rete elettrica.

L'incentivo viene pagato dal GSE, il Gestore del Sistema Elettrico nazionale: il pagamento è mensile, per 20 anni..

Facciamo un esempio: quanto mi paga all'anno il GSE per un impianto da 3kW?

La remunerazione è diversa dal Nord al Sud, perché lo stesso impianto da 3kW produce in un anno:
a Milano     c.a. 3500 kWh,
a Palermo oltre 4500 kWh. , dove c'è più sole,

Pertanto, riferendoci ad un impianto parzialmente integrato architettonicamente, il proprietario dell'impianto di

Milano riceverà dal GSE                                                 3500 x 0,423 = 1.480,50 € all'anno
mentre il proprietario dell'impianto di Palermo riceverà 4500 x 0,423 = 1.903,50 € all'anno

E la bolletta dell'energia elettrica?
Riprendendo l'esempio precedente, se :
il mio consumo annuo è di 3500 kWattora (chiamati "scatti" sulla bolletta),
e il mio impianto produce 3500 kWattora all'anno, la bolletta si compensa con lo "scambio sul posto" ( http://www.gse.it/attivita/ssp/Pagine/default.aspx).

Questo meccanismo si effettua con il GSE con un conteggio su base annua dei kWattora consumati e dei kWattora prodotti.
Dal 2009 il GSE provvede a rimborsare direttamente il costo dell'energia elettrica pagato al proprio gestore.


Quindi se installo un tetto fotovoltaico risparmio anche sulla bolletta elettrica?

Certamente, se installo sul tetto di casa un impianto fotovoltaico che produce 3500 kWattora/anno, oltre a ricevere gli incentivi di cui sopra, mi viene rimborsato dal GSE il costo pagato per l'energia elettrica, che ad esempio per il primo anno è di c.a. 600 €

L'incentivo del Conto Energia e il risparmio sulla bolletta elettrica si sommano?
Sì, i due importi si sommano, e quindi in un anno guadagno con un impianto che produce all’anno 3500 kwh:

-a Milano:
dal Conto Energia………..=€ 1.480,50  +
dallo scambio sul posto =€    600,00  =
€ 2.080,50

-a Palermo:
dal Conto Energia………..=€ 1.903,50  +
dallo scambio sul posto =€    600,00  =
€ 2.503,50

Vediamo allora che cosa succede in 20 anni.
In 20 anni, il guadagno del Conto Energia + il risparmio sulla bolletta sono:
(1480,50 € + 600 €) x 20 anni = 41.610,00€ a Milano
(1903,50 € + 600 €) x 20 anni = 50.070,00€ a Palermo

Questo ragionamento semplificato non tiene conto dei prevedibili aumenti della bolletta elettrica: se soltanto ipotizziamo un aumento medio della bolletta del 5% l'anno, le cifre precedenti diventano:
- di oltre 50.000 € a Milano
- di oltre 60.000 € a Palermo.

E quanto costa l' impianto che produce 3500 kWattora all'anno?
Al Nord Italia per ottenere questa produttività ho bisogno di un impianto da 3 kW di potenza,
il costo si può aggirare sulle € 17.600,00 c.a. IVA e installazione incluse.
Come dire che con il Conto Energia ho più che raddoppiato il capitale investito, senza alcun rischio finanziario.

Al Sud Italia, avendo più Sole, basta un impianto da 2,34 kW di potenza per produrre la stessa energia,
il costo si può aggirare sulle € 13.500,00 c.a. IVA e installazione incluse.
Il capitale sarà più che triplicato.

N.B.
La deducibilità IRPEF del 55% sugli impianti solari non è compatibile con il nuovo Conto Energia.

Link Utili:
- http://www.gse.it/attivita/ContoEnergiaF/Pagine/default.aspx
- Download Conto Energia Ed. 3 - Marzo 2009

Cerco e Offro Immobili
Pronto Intervento
Servizio Casa 365
Raccolta Punti
Catalogo Premi
Lavora con noi


Richiedi Preventivo